9 Agosto

Un venticello fresco attraversa le mie stanze, muove le imposte

gonfia le tende come fosse un fantasma,

raccoglie foglie, sposta cartacce, mi gira intorno e mi accarezza le spalle.

Ora mi sussurra dentro l’ orecchio, mi parla di luoghi lontani, dove il dolore è grande.

La fame, la malattia, le guerre, sono devastanti.

Il vento se lo sai ascoltare è carico del dolore della gente.

(Bianca Maria Rorato)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *