Wakeup and Row

Armonia, equilibrio e ritmo. Sono le tre cose che ti porti dietro per tutta la vita. Senza di loro, la civiltà si guasta. Ed è per questo che un vogatore, quando va per la sua strada, è in grado di lottare, di affrontare la vita. È questo l’insegnamento del canottaggio.
(George Yeoman Pocock)
No pain no gain, è un modo di pensare anglosassone diffuso nel “Rowing world” ed è il perché sono sempre avanti un passo rispetto a noi in generale, soprattutto dopo la grande Margaret Thatcher che ne ha suggellato definitivamente la validità del motto. Questo è un caposaldo di questo sport, che è essenziale per la formazione del carattere degli atleti che lo praticano; la ragione del perché è uno sport introdotto nelle migliori università di tutto il mondo di origine o derivazione anglosassone.
E’ uno sport che insegna a non preoccuparsi per tutti i fatti che accadono e ad essere positivi al meglio sempre e concludenti.
Il suggerimento sul quale insisto è che lasciate scorrere i vari videos in coda, sempre che siano coerenti con l’argomento principale, così potete deliziarVi nel clima rappresentativo generato dalla gioventù che vi partecipa, nonostante l’impegno profuso.

Sono stato fortunato ad avere avuto una gioventù impegnata in vari sport oltre allo studio, e che fra questi quello dominante che mi coinvolto per molti anni sia stato il canottaggio, al quale devo di certo il lato migliore della mia personalità, mi ha insegnato molto e forse la sua pratica annosa ha tirato fuori il mio primitivo carattere indomito ma tollerante. 
Unico

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *