Bird’s Eye Video That Passion!

Più di tutte, gli uomini amano la sensazione della vista. In effetti, non solo ai fini dell’azione, ma anche senza avere alcuna intenzione di agire, noi preferiamo il vedere, in un certo senso, a tutte le altre sensazioni. E il motivo sta nel fatto che la vista ci fa conoscere più di tutte le altre sensazioni.
Aristotele

 

Siamo nell’era dei videos aerei, ottenuti con diverse tecnologie, dai droni dotati di videocamera e gimbal agli FPV installati a bordo di aeromobili di diverse grandezze e capacità di ricognizione; ciò  che al solito fa la differenza è il modo di riprendere e successivamente montare i videos. La capacità di creare i migliori effetti finali però è sempre deputata perlopiù a colui che sa in anticipo cosa e come cercare le giuste inquadrature. In ciò è di certo l’esperienza che gioca il ruolo principale, ma pure la conoscenza dei mezzi utilizzati affinché il risultato sia prima di ogni altro fattore una buona ripresa con le giuste ottiche, vale a dire appropriate alla luminosità che non è costante e varia al variare della incidenza e luminosità della luce naturale. La ripresa aerea, in remoto, risulta essere in particolare fra le più complesse da dominare, nonostante i progressi ottenuti nel settore delle ottiche da ripresa. Vari gli accorgimenti da adottare e le angolazioni soddisfacenti da trovare volta per volta. Pertanto si può ben comprendere perché sia così limitato il numero di buoni videos disponibili. Di per sé il video di ripresa aerea necessita un notevole adattamento da parte di chi lo guarda, per le non convenzionali prospettive che deve processare il suo cervello abituato a tutt’altro genere di visione, ma ciò risulta stimolante e a favore del piacere di poter godere delle latitudini desuete e nuove. La bellezza del video aereo sta nel senso del movimento nell’espressione più vicina alla nostra percezione binoculare  e, di certo, alla gratificazione che ne deriva. Naturalmente le cose viste dall’alto sono assai diverse perché non siamo avvezzi all’osservazione da questa prospettiva, perciò è affascinante!
We are in the era of aerial videos, obtained with different technologies, from drones equipped with video camera and gimbal to the FPV installed on board aircraft of different sizes and reconnaissance capabilities; what usually makes the difference is the way to shoot and then edit the videos. The ability to create the best final effects, however, is always mainly for those who know in advance what and how to look for the right shots. In this it is certainly the experience that plays the main role, but also the knowledge of the means used so that the result is before any other factor a good recovery with the right optics, that is appropriate to the brightness that is not constant and varies as the incidence and brightness of natural light vary. The remote aerial shot is in particular among the most complex to be dominated, despite the progress achieved in the field of shooting optics. Various measures to be taken and satisfactory angles to be found each time. Therefore one can well understand why the number of good videos available is so limited. In itself the video of aerial photography needs a notable adaptation from the viewer, for the unconventional perspectives that has to process his brain accustomed to a completely different kind of vision, but this is stimulating and in favor of the pleasure of being able to enjoy of the old and new latitudes. The beauty of aerial video is in the sense of movement in expression closer to our binocular perception and, of course, to the resulting gratification. Naturally the things seen from above are very different because we are not used to the observation from this perspective, so it is fascinating!

 

Unico

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *