Filosofia

Quando in una strada solitaria l’auto si arresta spontaneamente il conducente, che non è un buon meccanico, si sente perduto e darebbe qualsiasi cosa per sapere cos’è l’automobile dal punto di vista meccanico. In questo caso la perdizione è minima (…). Ma, a volte, resta in panne la nostra vita intera, perché tutte le convinzioni fondamentali sono diventate problematiche (…). L’uomo, allora, riscopre, sotto quel sistema di opinioni, il caos primigenio con cui è stata fatta la sostanza più autentica della nostra vita. Incomincia a sentirsi assolutamente naufrago; di qui l’assoluta necessità di salvarsi, di costruire un essere più sicuro. Allora si ritorna alla filosofia.
Ortega y Gasset
When the car spontaneously stops in a lonely street, the driver, who is not a good mechanic, feels lost and would give anything to know what the car is mechanically. In this case the loss is minimal (…). But sometimes our whole life remains stranded, because all fundamental beliefs have become problematic (…). Man, then, rediscovers, under that system of opinions, the primal chaos with which the most authentic substance of our life was made. He begins to feel absolutely shipwrecked; hence the absolute need to save oneself, to build a safer being. Then we return to the philosophy.
Ortega y Gasset

 

“Chi pensa sia necessario filosofare deve filosofare e chi pensa non si debba filosofare deve filosofare per dimostrare che non si deve filosofare; dunque si deve filosofare in ogni caso o andarsene di qui, dando l’addio alla vita, poiché tutte le altre cose sembrano essere solo chiacchiere e vaniloqui”.
Aristotele
“Whoever thinks it necessary to philosophize must philosophize and those who think one should not philosophize must philosophize in order to demonstrate that one must not philosophize; therefore one must philosophize in any case or leave here, giving farewell to life, since all other things seem to be just chatter and nonsense “.
Aristotele

 

La filosofia (in greco antico: φιλοσοφία, philosophía, composto di φιλεῖν (phileîn), “amare”, e σοφία (sophía), “sapienza”, ossia “amore per la sapienza”) è un campo di studi che si pone domande e riflette sul mondo e sull’essere umano, indaga sul senso dell’essere e dell’esistenza umana, tenta di definire la natura e analizza le possibilità e i limiti della conoscenza.
Prima ancora che indagine speculativa, la filosofia fu una disciplina che assunse anche i caratteri della conduzione del “modo di vita”, ad esempio nell’applicazione concreta dei principi desunti attraverso la riflessione o pensiero. In questa forma, essa sorse nell’antica Grecia. A rendere complessa una definizione univoca della filosofia concorre il dissenso tra i filosofi sull’oggetto stesso della filosofia: alcuni orientano l’analisi della filosofia verso l’uomo e i suoi interessi così come viene esposto nell’Eutidemo di Platone, per cui essa sarebbe «l’uso del sapere a vantaggio dell’uomo».
Nel prosieguo della storia della filosofia altri autori che seguono questa opinione sono per esempio Cartesio («Tutta la filosofia è come un albero, di cui le radici sono la metafisica, il tronco è la fisica, e i rami che sorgono da questo tronco sono le altre scienze, che si riducono a tre principali: la medicina, la meccanica e la morale, intendo la più alta e la più perfetta morale, che presupponendo una conoscenza completa delle altre scienze, è l’ultimo grado della saggezza»), Thomas Hobbes, e Immanuel Kant, il quale, definisce la filosofia come «scienza della relazione di ogni conoscenza al fine essenziale della ragione umana».
Altri pensatori ritengono che la filosofia debba puntare alla conoscenza dell’essere in quanto tale secondo un percorso che, fatte le debite differenze, va dagli eleati sino a Husserl e Heidegger.
Philosophy (in ancient Greek: φιλοσοφία, philosophía, composed of φιλεῖν (phileîn), “love”, and σοφία (sophía), “wisdom”, or “love of wisdom” is a field of study that asks questions and he reflects on the world and on the human being, he investigates the meaning of being and human existence, he tries to define nature and analyzes the possibilities and limits of knowledge. Before being a speculative investigation, philosophy was a discipline that also took the characteristics of the conduct of the “way of life”, for example in the concrete application of the principles deduced through reflection or thought. In this form, it arose in ancient Greece. To make a univocal definition of philosophy complex, the dissent among philosophers contributes to the very object of philosophy: some direct the analysis of philosophy towards man and his interests as it is exposed in Plato’s Eutidemus, for which it would be « the use of knowledge for the benefit of man “. In the course of the history of philosophy, other authors who follow this opinion are for example Descartes (” All philosophy is like a tree, whose roots are metaphysics, the trunk is physics, and the branches that arise from this trunk are the other sciences, which are reduced to three main ones: medicine, mechanics and morality, I mean the highest and the most perfect morality, which presupposes a complete knowledge of the others sciences, is the last degree of wisdom “), Thomas Hobbes, and Immanuel Kant, who, defines philosophy as” the science of the relation of all knowledge to the essential purpose of the reason umana “. Other thinkers believe that philosophy must aim at the knowledge of being as such according to a path that, having made the due differences, goes from the elites to Husserl and Heidegger.

 

Unico

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *