Noam Chomsky

“Né il Partito democratico né la sinistra democratica diranno alla gente: «Vedete, il vostro problema è che negli anni Settanta siamo stati tra i fautori di un processo di finanziarizzazione dell’economia e di svuotamento del sistema produttivo. Per questo il vostro salario e il vostro reddito ristagnano da trent’anni, mentre la ricchezza prodotta rimane nelle tasche di pochi. Tutto questo è il frutto delle nostre politiche»”.
Noam Chomsky
“Neither the Democratic Party nor the democratic left will tell people:” You see, your problem is that in the seventies we were among the promoters of a process of financialization of the economy and emptying of the productive system. This is why your salary and income have stagnated for thirty years, while the wealth produced remains in the pockets of a few. All this is the fruit of our policies “”.
Noam Chomsky

 

Avram Noam Chomsky (Filadelfia, 7 dicembre 1928) è un linguista, filosofo, scienziato cognitivista, teorico della comunicazione, accademico, attivista politico e saggista statunitense.
Docente emerito di linguistica al Massachusetts Institute of Technology, è riconosciuto come il fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, spesso indicata come il più rilevante contributo alla linguistica teorica del XX secolo. Parallelamente a ciò, Chomsky è particolarmente noto per il suo attivismo ed impegno politico, d’ispirazione socialista libertaria.
Avram Noam Chomsky (Philadelphia, December 7, 1928) is a linguist, philosopher, cognitivist scientist, communication theorist, academic, political activist and US essayist. transformational, often referred to as the most relevant contribution to twentieth-century theoretical linguistics.  Parallel to this, Chomsky is particularly known for his activism and political commitment, of libertarian socialist inspiration.
La teoria della grammatica generativa, di cui alcuni elementi essenziali sono già presenti nell’opera Syntactic Structures del 1957, si caratterizza per la ricerca delle strutture innate del linguaggio naturale, elemento distintivo dell’uomo come specie animale, superando la concezione della linguistica tradizionale incentrata sullo studio delle peculiarità dei linguaggi parlati. L’influenza del pensiero di Chomsky va ben al di là della stessa linguistica, fornendo interessanti e fecondi spunti di riflessione anche nell’ambito della filosofia, della psicologia, delle teorie evoluzionistiche, della neurologia e della scienza dell’informazione.
A partire dagli anni sessanta, grazie alla sua forte presa di posizione contro la guerra del Vietnam e al suo notevole impegno politico e sociale, Chomsky si è affermato anche come intellettuale anarchico e socialista libertario. La costante e aspra critica nei confronti della politica estera di diversi paesi, in particolar modo degli Stati Uniti, così come l’analisi del ruolo dei mass media nelle democrazie occidentali, lo hanno reso uno degli intellettuali più celebri e seguiti della sinistra radicaleamericana e mondiale. Durante la guerra in Vietnam, l’attivismo di Chomsky lo ha portato a prendere parte attiva a numerosi incontri e dibattiti sui più disparati temi sociali, da problematiche di politica internazionale alla critica al neoliberismo (tema centrale dei suoi incontri e dei suoi scritti), inteso come dottrina economica basata sulla radicalizzazione della centralità del mercato che, secondo Chomsky, ha portato a vari disastri sociali, come il crescente divario tra ricchi e poveri (in particolar modo nei paesi dell’America latina) e la perdita di controllo sul potere statale da parte dei cittadini.
Tali temi sono affrontati in vari scritti di attivismo chomskiano, spesso nati da trascrizioni di registrazioni d’interviste e incontri pubblici. Oltre a vari libri incentrati sul pensiero politico di Noam Chomsky, sono stati realizzati un documentario e un’opera di teatro musicale: Manufacturing Consent (1992) di Mark Achbar e Peter Wintonick e Conversazioni con Chomsky (2010), “talk-opera” del compositore italiano Emanuele Casale.
Pur non avendo mai espresso simpatie in modo esplicito per il regime comunista cambogiano degli khmer rossi, Chomsky avrebbe di fatto cercato di ridimensionare le stime dei morti del regime e adossare la responsabilità delle morti ai bombordamenti americani in Cambogia. La storiografia ha invece appurato come il regime degli khmer rossi fosse responsabile della morte di un terzo della popolazione cambogiana, mentre solo una piccola parte sarebbe attribuibile ai bombardamenti americani. Inoltre avrebbe messo in dubbio le dichiarazioni di coloro che erano riusciti a scappare da quel regime e che parlavano di omicidi e torture di massa, fame, miseria, turni di lavoro estenuanti e deprivazione delle libertà individuali (negazionismo del genocidio cambogiano). A causa di ciò sarebbe stato accusato da più parti di essere un sostenitore di Pol Pot e questo avrebbe danneggiato la sua reputazione.
The theory of generative grammar, of which some essential elements are already present in the work Syntactic Structures of 1957, is characterized by the search for the innate structures of natural language, a distinctive element of man as an animal species, overcoming the conception of traditional linguistics focused on on the study of the peculiarities of spoken languages. The influence of Chomsky’s thought goes far beyond linguistics itself, providing interesting and fruitful insights also in the fields of philosophy, psychology, evolutionary theories, neurology and information science. sixty, thanks to his strong stance against the Vietnam war and his considerable political and social commitment, Chomsky has also established himself as an anarchist and libertarian socialist intellectual. The constant and bitter criticism of the foreign policy of various countries, especially the United States, as well as the analysis of the role of the mass media in Western democracies, have made him one of the most famous and followed intellectuals of the radical American and world left. . During the Vietnam War, Chomsky’s activism led him to take an active part in numerous meetings and debates on the most disparate social issues, from issues of international politics to criticism of neoliberalism (central theme of his meetings and his writings), understood as an economic doctrine based on the radicalization of the centrality of the market which, according to Chomsky, has led to various social disasters, such as the growing gap between rich and poor (especially in Latin American countries) and the loss of control over state power by citizens. These themes are addressed in various Chomskyan activism writings, often born from transcripts of interview interviews and public meetings. In addition to various books focusing on the political thought of Noam Chomsky, a documentary and a work of musical theater were produced: Manufacturing Consent (1992) by Mark Achbar and Peter Wintonick and Conversations with Chomsky (2010), “talk-opera” by Italian composer Emanuele Casale. Despite never explicitly expressing sympathy for the Cambodian communist Khmer Rouge regime, Chomsky would actually have tried to downgrade estimates of the regime’s deaths and take responsibility for the deaths to American bombings in Cambodia. Historiography has instead ascertained that the Khmer Rouge regime was responsible for the death of a third of the Cambodian population, while only a small part would be attributable to American bombing. He would also question the statements of those who had managed to escape from that regime and who spoke of mass murder and torture, hunger, poverty, exhausting work shifts and deprivation of individual liberties (denial of the Cambodian genocide). Because of this he would be accused by many of being a supporter of Pol Pot and this would have damaged his reputation.

 

Unico

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *