Il Pianoforte e le Sue Origini

Il pianoforte reclama l’abbandono: esso non vuole essere suonato, ma è lui che vuole suonare tramite il pianista. L’esecutore abbandonato al suo strumento diviene egli stesso strumento, in un gesto impersonale e per questo totale, e la Musica, misteriosamente, inizierà a sgorgare, fresca e leggera.
Giovanni Allevi
Il progenitore del piano
The progenitor of the plan

 

The piano claims abandonment: it does not want to be played, but it is he who wants to play through the pianist. The performer abandoned to his instrument becomes himself an instrument, in an impersonal gesture and because of this total, and the Music, mysteriously, will begin to flow, fresh and light.
Giovanni Allevi
last generation of acoustic upright Pianoforte
Kawai K-200 E/P Piano
and last generation of Digital piano

Alcuni Suggerimenti:
Non esiste un’età “giusta o sbagliata” per imparare a suonare il pianoforte. E’ necessario porsi un obiettivo ragionevole cui aspirare e sul quale investire ed avere la determinazione per portarlo avanti, pianificandolo, coerentemente con i propri impegni di vita, nel modo più sereno possibile. Molti sono i benefici di questo studio nell’adulto; è un’ottima risorsa per rallentare l’invecchiamento cerebrale perché in qualche modo permette di tenere in allenamento le abilità mnemoniche a breve termine e ad avere una maggiore padronanza nella coordinazione. Suonare il pianoforte comporta “fare più cose” nello stesso momento essendo il nostro cervello chiamato a svolgere diverse funzioni che si devono concatenare l’una con l’altra. Certo, da adulti, si possono presentare maggiori limiti fisici, ma con una corretta impostazione si possono facilmente superare. Non esiste una metodologia didattica unica, ogni studente è a sé ed è compito dell’insegnante trovare le linee guida più giuste e meglio applicabili per ciascuno. L’approccio sarà naturalmente differente rispetto a chi inizia in giovane/giovanissima età: la postura dovrà essere il primo punto da curare proprio per evitare che eventuali difficoltà pregresse o rigidità corporee legate all’età possano in qualche modo influire negativamente sull’impostazione e di conseguenza sul modo di suonare che, se errato, può portare a problematiche legate non solo alla tecnica ma anche al suono e all’espressività. Non a caso, sono consigliati esercizi di stretching e concentrazione muscolare che aiutino a rilassare i muscoli e a prendere maggiore consapevolezza di sé e del proprio corpo. Anche la scelta del repertorio dovrà essere fatta con astuzia, attraverso una scelta di brani che mettano in risalto i punti di forza dello studente, attingendo anche dalle sue preferenze e che non siano per lui motivo eccessivo di stress. Potrei quasi dire che il percorso di studi va costruito sulla persona e per la persona:-). E, non in ultimo, è un modo per ritagliarsi un momento per se stessi, per rilassarsi ed avere una vita più ricca ed emotivamente soddisfacente.
Some Tips.
There is no “right or wrong” age to learn to play the piano. It is necessary to set a reasonable goal to aspire to and invest in and have the determination to carry it out, planning it, consistently with one’s life commitments, in the most serene way possible. There are many benefits of this study in the adult; it is an excellent resource for slowing brain aging because in some way it allows you to keep short-term mnemonic abilities in training and to have a greater mastery in coordination. Playing the piano involves “doing more things” at the same time as our brain is called upon to perform different functions that must be linked together. Of course, as adults, there may be greater physical limits, but with a correct setting they can easily be overcome. There is no single teaching methodology, each student is his own and it is the teacher’s task to find the most correct and best applicable guidelines for each. The approach will naturally be different compared to those who start at a young / very young age: the posture must be the first point to take care of precisely in order to avoid that any previous difficulties or age-related body rigidities can in any way adversely affect the setting and consequence on the way of playing that, if wrong, can lead to problems related not only to the technique but also to the sound and expressiveness. It is no coincidence that stretching exercises and muscular concentration are recommended to help relax the muscles and become more aware of oneself and one’s body. Even the choice of the repertoire must be made with cunning, through a choice of pieces that highlight the strengths of the student, also drawing from his preferences and which are not for him an excessive stress. I could almost say that the course of study should be built on the person and for the person :-). And, last but not least, it is a way to carve out a moment for yourself, to relax and have a richer and more emotionally satisfying life.
Con l’avanzare degli anni si possono presentare alcuni problemi, collegati alla muscolatura della mani e l’elasticità delle articolazioni, che rendono molto più difficoltoso iniziare lo studio di un nuovo strumento: è vero che esistono grandi concertisti di età avanzatissima (Horowitz fece concerti fino a oltre 90 anni d’età), ma un conto è mantenenre nel tempo l’elasticità di tendini e muscoli acquisita fin da giovane un altro è dover acquisire questa elasticità in un’età avanzata.
Però il punto principale è quello collegato alle aspettative: per diventare un concertista, si deve iniziare in età prescolare (o giù di lì), per imparare ad accompagnare semplici canzoni al pianoforte, senza particolari velleità solistiche, qualunque età può andare bene, purché non siano presenti patologie alle mani.
As the years go by, there may be some problems related to the musculature of the hands and the elasticity of the joints, which make it much more difficult to begin the study of a new instrument: it is true that there are great performers of very advanced age (Horowitz gave concerts up to over 90 years of age), but it is one thing to maintain the elasticity of tendons and muscles acquired from an early age another is to have to acquire this elasticity in an advanced age. But the main point is that connected to expectations : to become a concert performer, you have to start at preschool age (or already there), to learn to accompany simple songs on the piano, without particular soloistic ambitions, any age can go well, provided that there are no hand pathologies.
É possibile imparare il pianoforte a qualunque età, a patto che se ne abbia voglia.
You can learn the piano at any age, as long as you feel like it.

For

 

To

 

Unico

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *