Vacanze a Creta

Nel luglio del 1939 Henry Miller raggiunge il proprio amico Lawrence Durrell in Grecia dove decide di stabilirsi per qualche mese. Questa esperienza è alla base di un libro milleriano particolarmente ricco di suggestioni in cui lo scrittore racconta il suo viaggio; ne Il colosso di Marussi pubblicato nel 1941, ci sono infatti magnifiche pagine dedicate alla scoperta di questo paese di cui scrive: «E’ come ti aspetti che appaia la terra se le viene data una buona possibilità. E’ la soglia subliminale dell’innocenza[…] Non è misteriosa o impenetrabile, non imponente, non insolente, non pretenziosa. E’ fatta di terra, aria, fuoco, acqua. Cambia stagionalmente con armoniosi ritmi ondulanti. Respira, segnala, accenna, risponde».
In July 1939 Henry Miller joined his friend Lawrence Durrell in Greece where he decided to settle for a few months. This experience is at the base of a book that is particularly rich in suggestions in which the writer recounts his journey; in Il colosso di Marussi published in 1941, there are indeed magnificent pages dedicated to the discovery of this country of which he writes: «It is how you expect the earth to appear if given a good chance. It is the subliminal threshold of innocence […] It is not mysterious or impenetrable, not imposing, not insolent, not pretentious. It is made of earth, air, fire, water. Change seasonally with harmonious undulating rhythms. Breathe, signal, hint, answer “.

 

Paradisiaco equilibrio da non turbare con le parole

Heavenly balance not to be disturbed with the words

 

Solo Serena Osservazione

Only Peaceful Observation

 

Un po’ di storia e mitologia

A bit of history and mythology

 

Unico

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *