Il Dono

“Da piccola volevo diventare Dio. Molto presto compresi che era chiedere troppo e versai un po’ di acqua benedetta nel mio vino da messa: sarei stata Gesù. Presi rapidamente coscienza del mio eccesso di ambizione e accettai di ‘fare’ la martire, una volta diventata grande. Adulta, mi decisi a essere meno megalomane e a lavorare come interprete in un’azienda giapponese. Sfortunatamente, era troppo per me e dovetti scendere di un gradino per diventare ragioniera. Ma non c’erano stati freni alla mia folgorante caduta sociale. Mi venne dunque assegnato il posto di nullafacente. Purtroppo – avrei dovuto sospettarlo – era ancora troppo per me. Ottenni così l’incarico estremo: guardiana dei cessi. Dalle stelle alle stalle: c’era di che estasiarsi del mio percorso inesorabile. Di una cantante che riesca a passare dal registro di soprano a quello di contralto si dice che possiede una vasta estensione: io mi permetto di sottolineare la straordinaria estensione del mio talento, in grado di cantare tutti i registri, tanto in quello di Dio che in quello di signora Pipì. Passato lo stupore, la prima cosa che provai fu uno strano sollievo. Quando si lustrano i bagni sporchi, il vantaggio è che non c’è da temere di cadere più in basso“.
Amélie Nothomb
“As a child I wanted to become God. Very soon I realized that it was too much to ask and I poured some holy water into my wine for mass: I would have been Jesus. I quickly became aware of my excess of ambition and I agreed to” make “the martyr, a Once grown up. As an adult, I decided to be less megalomaniac and work as an interpreter in a Japanese company. Unfortunately, it was too much for me and I had to go down a step to become an accountant. “I was therefore assigned the seat of nothing. Unfortunately – I should have suspected it – it was still too much for me. I got the extreme job: guardian of the processes. From the stars to the stables: there was something to like about my inexorable journey.” a singer who manages to pass from the soprano register to the contralto one says that she has a vast extension: I allow myself to underline the extraordinary extension of my talent , able to sing all the registers, both in that of God and in that of Signora Pipì. Once the astonishment passed, the first thing I felt was a strange relief. When you polish dirty bathrooms, the advantage is that there is no need to fear to fall lower. “
Amélie Nothomb

 

Sotto le Fantastiche note alte da soprano

Below the Fantastic soprano high note

 

 

Tuttavia IL DONO necessita di molta educazione e apprendimento

However THE GIFT needs a lot of education and learning

 

Unico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *