Siamo In Ascolto

“Nell’antichità l’uomo, ingannato dai propri sensi, riteneva che la Terra fosse il centro dell’universo. Poi ha capito che la Terra e i pianeti ruotavano attorno al Sole, posto al centro del sistema solare. In seguito ha compreso che il Sole è una stella come miliardi di altre, mentre l’inganno dei sensi aveva ancora fatto ritenere che il Sole si trovasse al centro della Via Lattea, e che questa abbracciasse tutto l’universo. Nel tempo, ha scoperto che il Sole occupa una posizione periferica nella ViaLattea, che questa è una galassia fra miliardi di altre, e che tutte insieme costituiscono il nostro universo. E ora ci domandiamo: ma questo è veramente tutto ciò che esiste, o è solo un universo fra infiniti altri?”
Margherita Hack
“In ancient times man, deceived by his senses, believed that the Earth was the center of the universe. Then he realized that the Earth and the planets revolved around the Sun, placed in the center of the solar system. He later realized that the Sun is a star like billions of others, while the deception of the senses had still led us to believe that the Sun was at the center of the Milky Way, and that it embraced the whole universe. Over time, he discovered that the Sun occupies a peripheral position in the Milky Way, that this is a galaxy among billions of others, and that all together constitute our universe. And now we ask ourselves: is this really all that exists, or is it just a universe among infinite others?
Margherita Hack

 

Bisogna chiarire, soprattutto per chi non ne fosse a conoscenza, che quando si parla o scrive come nel mio caso, di universo si entra in un “territorio” a noi desueto per cui tutte le dichiarazioni sono da considerare ricostruzione su base numerica di ipotesi ovvero: ciò che è frutto di pensiero supportato dalle osservazioni astronomiche che elaborato col nostro sistema cerebrale da vita a possibili mondi.Niente può essere preso in assoluto come verità acclarata.
It is necessary to clarify, especially for those who are not aware of it, that when we speak or write as in my case, we enter a universe “territory” which is desuete for us, so all declarations are to be considered as a numerical reconstruction of hypotheses or : what is the fruit of thought supported by astronomical observations that elaborated with our brain system gives life to possible worlds. Nothing can be taken absolutely as an acclaimed truth.
I seguenti videos aiutano a comprendere l’importanza della ricerca su ciò che noi definiamo “Universo” cercando di mettere a punto tecnologie sempre più potenti che, secondo le nostre credenze, dovrebbero aumentare le probabilità di intercettare/captare radiosegnali da punti remoti che ci permetterebbero di avere certezze sull’esistenza di altri come noi in cerca di comunicare.
The following videos help to understand the importance of research on what we call “Universe” by trying to develop increasingly powerful technologies that, according to our beliefs, should increase the chances of intercepting / picking up radio signals from remote points that would allow us to have certainties about the existence of others like us looking to communicate.

 

Cui va aggiunto il successivo mega radiotelescopio
To which must be added the next mega radio telescope

 

La Cina non ha mai fatto mistero dell’obiettivo di diventare una grande potenza spaziale, alla pari con Stati Uniti, Russia ed Europa, e lo ha dimostrato nuovamente, quando ha inaugurato il Radio Telescopio più grande del mondo.
Denominato “Fast”, acronimo di “Five hundred meter Aperture Spherical Telescope”, il Radio Telescopio è composto da 4.450 pannelli, ed ha una superficie talmente grande da contenere trenta campi da calcio regolamentari. Prima di questa costruzione, il titolo di più grande radio telescopio al mondo era detenuto da quello di Arecibo, grande 350 metri.
Il record però non riguarda solo le dimensioni, ma anche la potenza. FAST può rilevare più facilmente onde elettromagnetiche distanti 1300 anni luce e può elaborare più velocemente i dati ottenuti.
Tuttavia la costruzione ha costretto 10.000 persone che vivevano nel raggio di tre miglia dal sito a trasferirsi. Gli abitanti hanno ricevuto un risarcimento in denaro contante o in immobili, dal momento che è stato permesso loro di scegliere anche un’abitazione alternativa.
Il progetto è costato 270 milioni di Dollari, di cui 180 milioni spesi solo per la costruzione dell’impianto.
Questa rappresenta solo una delle tante iniziative del governo cinese riguardanti lo spazio: nei prossimi quattro anni la Cina ha intenzione di costruire una stazione spaziale permanente, altro tassello della corsa allo spazio del paese asiatico.
China has never made a secret of the goal of becoming a great space power, on par with the United States, Russia and Europe, and has demonstrated it again when it inaugurated the world’s largest radio telescope. Called “Fast”, an acronym of “Five hundred meter Aperture Spherical Telescope”, the Radio Telescope is made up of 4,450 panels, and has a surface so large as to contain thirty regular soccer fields. Before this construction, the title of the largest radio telescope in the world was held by that of Arecibo, 350 meters large, but the record does not only concern size, but also power. FAST can more easily detect electromagnetic waves 1300 light years away and can process the data faster. However, the construction forced 10,000 people who lived within three miles of the site to move. The inhabitants received compensation in cash or in real estate, since they were allowed to choose an alternative home as well.The project cost 270 million dollars, of which 180 million spent only on the construction of the plant. This represents only one of the many initiatives of the Chinese government regarding space: in the next four years China intends to build a permanent space station, another piece of the Asian country’s space race.

 

E’ solo una ipotesi, non fatevi illusioni.
It is only a hypothesis, do not be fooled.

 

Unico

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *