Australia And Aborigen

Solo in Australia si trovano il Grottesco, lo Stravagante e gli strani grafismi di una Natura che sta imparando a scrivere. Alcuni vedono la bellezza nei nostri alberi senza ombra, nei nostri fiori senza profumo, nei nostri uccelli che non possono volare e nei nostri animali che non hanno ancora imparato a camminare a quattro zampe. E l’abitante nel deserto riconosce il fascino sottile di questa fantastica terra di forme originali. Diventa familiare con la bellezza della solitudine.
Marcus Clarke
Only in Australia are the Grotesque, the Extravagant and the strange graphisms of a Nature that is learning to write. Some see beauty in our trees without shadow, in our flowers without perfume, in our birds that cannot fly and in our animals that have not yet learned to walk on all fours. And the inhabitant in the desert recognizes the subtle charm of this fantastic land of original shapes. Become familiar with the beauty of solitude.
Marcus Clarke

 

L’Australia è una vasta isola collocata tra l’Oceano Pacifico e l’Oceano Indiano, a cavallo del Tropico del Capricorno. Una grande varietà di climi e ambienti naturali, l’originalità della flora e della fauna, le particolarità della presenza umana fanno dell’Australia un continente a sé, economicamente e tecnologicamente avanzato, ma anche per molti versi primitivo.
Il territorio australiano è costituito da un antichissimo tavolato nella porzione centro-occidentale e da un ampio bassopiano nella parte centro-orientale. I fiumi, come il Murray e il Darling, hanno un regime molto irregolare, data la scarsità delle precipitazioni, e anche i laghi ‒ Eyre, Torrens, Gairdner ‒ assumono spesso l’aspetto di stagni. Lungo la costa orientale si innalza una lunga catena montuosa, la Great Dividing Range (“Grande Catena Divisoria”), che culmina nel Monte Kosciusko (2.228 m).
Le coste sono incise dal Golfo di Carpentaria a nord e dalla Grande Baia Australiana a sud; altre piccole baie si trovano a nord e a sudest. Di fronte alla costa orientale si estende per 2.000 km la Grande Barriera Corallina, la più vasta formazione di coralli e madrepore della Terra. Al largo delle coste sudorientali è l’Isola di Tasmania.
Gran parte dell’Australia ha un clima continentale, con forti escursioni termiche: in inverno si arriva sotto gli 0 °C e sopra i 40 °C in estate. La maggior parte della popolazione si addensa nell’area sudorientale, quella dal clima più dolce.
Nella regione nordorientale cresce la foresta tropicale: piante sempreverdi, felci, liane, bambù, orchidee. A ovest della Grande Catena Divisoria si estendono praterie costellate di boschetti di piante spinose (il bush), ancora più a ovest si trovano aree steppose e poi desertiche (Gran Deserto Vittoria e Gran Deserto Sabbioso).
In Australia è sopravvissuta una fauna molto originale: almeno 160 specie di mammiferi estinti o sconosciuti altrove. Il canguro, con oltre cinquanta varietà, è il più noto dei marsupiali, che comprendono anche il koala, l’opossum, il diavolo di Tasmania. Fra gli uccelli sono spettacolari l’uccello del paradiso e i pappagalli. Ricca è anche la fauna marina, con balene, squali e delfini.
Australia is a vast island located between the Pacific Ocean and the Indian Ocean, straddling the Tropic of Capricorn. A great variety of climates and natural environments, the originality of the flora and fauna, the particularities of the human presence make Australia a continent in itself, economically and technologically advanced, but also in many ways primitive. The Australian territory consists of an ancient table in the central-western portion and a large low plain in the central-eastern part. Rivers, such as Murray and Darling, have a very irregular regime, given the scarce rainfall, and also the lakes – Eyre, Torrens, Gairdner – often take on the appearance of ponds. Along the east coast rises a long mountain range, the Great Dividing Range, which culminates in Mount Kosciusko (2,228 m). The coasts are cut by the Gulf of Carpentaria in the north and by the Great Australian Bay in the south ; other small bays are located in the north and southeast. In front of the east coast, the Great Barrier Reef extends for 2,000 km, the largest coral and madrepores formation on Earth. Off the southeastern coast is the island of Tasmania. Most of Australia has a continental climate, with strong temperature fluctuations: in winter it reaches below 0 ° C and above 40 ° C in summer. Most of the population thickens in the southeastern area, the one with the mildest climate.In the northeastern region, the tropical forest grows: evergreen plants, ferns, lianas, bamboo, orchids. To the west of the Great Dividing Range, prairies dotted with thickets of thorny plants (the bush) extend, even further west there are steppe and then desert areas (Great Victoria Desert and Great Sandy Desert). In Australia a very original fauna has survived: at least 160 species of mammals extinct or unknown elsewhere. The kangaroo, with over fifty varieties, is the best known of the marsupials, which also include the koala, the opossum, the Tasmanian devil. Among the birds, the bird of paradise and the parrots are spectacular. The marine fauna is also rich, with whales, sharks and dolphins.

 

Gli abitanti dell’Australia sono per quasi tre quarti di origine inglese e per il resto provengono dall’Europa continentale e dall’Asia. La popolazione aborigena ‒ 400.000 unità ‒ è stata relegata nelle aree più povere del paese e spesso vive in condizioni di assoluto degrado.
Una profonda differenza corre tra la fascia sudorientale e il territorio interno. La costa sudorientale è ultramoderna, economicamente avanzata e vi sorgono le principali città: Brisbane, Sydney, Melbourne, Canberra, Adelaide; solo Perth, tra le grandi città, è sulla costa occidentale. Più del 90% della popolazione australiana risiede nelle città, dove vive di industria, che però è tradizionalmente poco sviluppata, e di attività a forte contenuto scientifico e tecnologico: ricerca applicata, comunicazione, finanza. Nell’interno (detto dagli australiani outback), invece, la presenza umana è scarsa e distribuita in piccoli centri; l’attività dominante è l’allevamento ovino, insieme con la coltivazione dei cereali (frumento soprattutto) e lo sfruttamento delle ricche risorse minerarie ed energetiche. Qui gli insediamenti ricordano il Far West americano, e gran parte della vita quotidiana si svolge ricorrendo al trasporto aereo e alle comunicazioni informatiche e telematiche.
The inhabitants of Australia are almost three quarters of English origin and the rest come from continental Europe and Asia. The Aboriginal population – 400,000 units – has been relegated to the poorest areas of the country and often lives in conditions of absolute degradation. A profound difference runs between the southeastern belt and the internal territory. The south-east coast is ultra-modern, economically advanced and the main cities are located there: Brisbane, Sydney, Melbourne, Canberra, Adelaide; only Perth, among the big cities, is on the west coast. More than 90% of the Australian population resides in the cities, where they live in industry, which is traditionally underdeveloped, and in activities with a strong scientific and technological content: applied research, communication, finance. In the interior (said by the Australians outback), however, the human presence is scarce and distributed in small towns; the dominant activity is sheep breeding, together with the cultivation of cereals (especially wheat) and the exploitation of the rich mineral and energy resources. Here the settlements are reminiscent of the American Far West, and much of daily life takes place by using air transport and computer and telematic communications.

 

Unico

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *