Le Castagne

Se oggi rimaniamo ammaliati dai castagni dal punto di vista paesaggistico, per lungo tempo, soprattutto per le popolazioni montane, essi hanno rappresentato la principale fonte di sostentamento, la differenza fra la vita e la morte. Per questo il castagno veniva chiamato “l’albero del pane” e la castagna “il pane dei poveri”. 
Katia Brentani
If today we remain enchanted by the chestnut trees from a landscape point of view, for a long time, especially for the mountain populations, they represented the main source of sustenance, the difference between life and death. For this reason the chestnut was called “the bread tree” and the chestnut “the bread of the poor”.
Katia Brentani
L’autunno è la stagione delle castagne, che sono frutti contenuti all’interno di un riccio e che maturano su alberi grandi e pieni di foglie (i castagni).
La raccolta delle castagne avviene a partire dalla seconda metà del mese di Ottobre: questi gustosi frutti sono tipici dei boschi. I benefici di questi frutti sono noti a tutti, a cominciare dalla loro capacità di combattere anemia e stanchezza e per la loro azione anti-colesterolo.
Ricche di fibre ed anche piuttosto caloriche, le castagne vanno però assunte con moderazione. In cucina le castagne sono utilizzate soprattutto per la realizzazione di dolci gustosi a base di farina di castagna, come il castagnaccio.
Autumn is the season of chestnuts, which are fruits contained within a hedgehog and which ripen on large trees full of leaves (chestnuts) .The chestnut harvest takes place starting from the second half of October: these tasty fruits are typical of the woods. The benefits of these fruits are known to all, starting with their ability to fight anemia and fatigue and for their anti-cholesterol action. Rich in fiber and also quite caloric, chestnuts should however be taken in moderation. In the kitchen, chestnuts are used above all for the realization of tasty desserts based on chestnut flour, such as castagnaccio.

 

castagno
Il Castagno, nome botanico Castanea sativa, è un grande albero da frutto della famiglia delle Fagaceae. Si tratta della sola specie autoctona del genere Castanea vivente in Europa.
La pianta di Castagno si eregge con un grosso fusto colonnare a portamento arboreo dai 10 ai 30 metri di altezza. Ha una folta chioma espansa e rotondeggiante. Il tronco è rivestito da una corteccia lucida e liscia grigio-brunastro che con il passare degli anni presenta screpolature longitudinali. I rami sono rivestiti da corteccia bianca costellata di lenticelle traverse.
Il Castagno ha foglie alterne dal breve picciolo, con grandi lamine di circa 20 cm. di lunghezza e larghe circa 10 cm. La foglia ha forma lanceolata, acuminata all’apice e seghettata nel margine. La foglia adulta è glabra e ludica, di consistenza coriacea.
Il Castagno presenta fiori unisessuati, quelli maschili sono biancastri e riuniti in glomeruli formati da amenti eretti di 5-15 cm. posizionati all’ascella delle foglie. I fiori femminili, invece, sono piuttosto isolati e riuniti in gruppetti di 2-3, avvolti da bratee chiamate cupole.
Durante la fruttificazione il Castagno produce un achenio (castagna) con pericarpo a consistenza cuoiosa di colore marrone, glabro e lucido all’esterno. L’achenio ha forma globosa con un solo lato appiattito, detto pancia e uno convesso, detto dorso. Gli acheni sono racchiusi in un guscio, il riccio che, una volta raggiunta la maturità del frutto, si apre in quattro valve.
Il Castagno è una grossa pianta mesofila che necessità di una adeguata presenza di umidità. Si adatta bene al freddo, sopportando temperature fino ai – 25°. Il suo habitat ideale è costituito dalle zone collinari e submontane delle regioni mediterranee.
I frutti del Castagno sono utilizzati per la produzione di farine, produzione industriale di confetture e marron glacé e per il consumo diretto. Il legname, duro e resistente all’umidità, è utilizzato per le costruzioni, soprattutto pali, travi, mobili e ceste.
In erboristeria, la riconosciuta proprietà medicamentosa dovuta alla presenza di tannini lo vede elencato fra le piante officinali. Al Castagno sono riconosciute proprietà astringenti, antisettiche e sedative della tosse.
The Chestnut, botanical name Castanea sativa, is a large fruit tree of the Fagaceae family. It is the only native species of the genus Castanea living in Europe.The chestnut plant stands up with a large columnar stem with arboreal bearing from 10 to 30 meters in height. It has a thick, expanded and rounded crown. The trunk is covered with a shiny and smooth brownish-gray bark which over the years presents longitudinal cracks. The branches are covered with white bark studded with transverse lenticels. Chestnut has alternate leaves with a short stalk, with large leaves of about 20 cm. long and about 10 cm wide. The leaf has a lanceolate shape, sharp at the apex and serrated at the margin. The adult leaf is glabrous and playful, with a leathery consistency.The chestnut has unisexual flowers, the male ones are whitish and gathered in glomeruli formed by erect catkins of 5-15 cm. positioned at the axil of the leaves. The female flowers, on the other hand, are rather isolated and gathered in groups of 2-3, wrapped in bratees called domes.During fruiting the Chestnut produces an achene (chestnut) with a leathery pericarp of brown color, hairless and shiny on the outside . Achenium has a globular shape with only one flattened side, called the belly and a convex side, called the back. The achenes are enclosed in a shell, the hedgehog which, once the fruit has reached maturity, opens into four valves.The Chestnut is a large mesophilic plant that needs an adequate presence of humidity. It adapts well to the cold, withstanding temperatures down to – 25 °. Its ideal habitat is constituted by the hilly and submontane areas of the Mediterranean regions. The fruits of the chestnut are used for the production of flour, industrial production of jams and marron glacé and for direct consumption. The wood, hard and resistant to moisture, is used for buildings, especially poles, beams, furniture and baskets. In herbal medicine, the recognized medicinal properties due to the presence of tannins see it listed among the medicinal plants. Chestnut has astringent, antiseptic and sedative properties for coughs.

 

Unico

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *