Cosa Vogliono Le Donne Oggi

“Per tutte le violenze consumate su di lei,
per tutte le umiliazioni che ha subito,
per il suo corpo che avete sfruttato,
per la sua intelligenza che avete calpestato,
per l’ignoranza in cui l’avete lasciata,
per la libertà che le avete negato,
per la bocca che le avete tappato,
per le sue ali che avete tarpato,
per tutto questo:
in piedi, signori, davanti ad una Donna!”

William Shakespeare

 

“For all the violence consumed on her,
for all the humiliations she suffered,
for her body that you exploited,
for her intelligence that you trampled on,
for the ignorance in which you left her,
for the freedom that you have denied,
through the mouth that you have plugged it,
through its wings that you have clipped,
for all this:
standing, gentlemen, in front of a Woman!
William Shakespeare

 

La verità e che oggi le donne in generale, hanno una tale recrudescenza per ciò che hanno subito nel loro passato a causa di quanto asserisce molto opportunamente William Shakespeare, tutt’ora nei loro pensieri a causa di una dominanza maschilista, che la conflittualità é sempre latente e non se ne parla nemmeno di considerare ogni uomo per ciò che é in realtà, piuttosto c’é una larga preferenza a incasellarlo nelle esperienze personali al punto di non considerare le alternative nella loro unicità. E ciò fa si che siano cresciuti stereotipi che di fatto sono barriere da dover infrangere prima di riuscire a dialogare serenamente, in quanto tu come individuo non sei considerato affatto, senza eccezione.

 

The truth is that today women in general have such a resurgence for what they have suffered in their past due to what William Shakespeare very aptly asserts, still in their thoughts due to a male dominance, that conflict is always latent and there is no mention of considering every man for what he really is, rather there is a large preference to pigeonhole him in personal experiences to the point of not considering alternatives in their uniqueness. And this means that stereotypes have grown that in fact are barriers to be broken before being able to dialogue peacefully, as you as an individual are not considered at all, without exception.

 

Non voglio polemizzare su come sono trattati gli argomenti nel video seguente, peraltro alla stregua delle interviste dei video precedenti, di certo però si evince un basso livello culturale e una costante manipolazione attraverso l’utilizzo del linguaggio, perciò non é di certo un dialogo illuminato che aiuta a “capire” e in quale modo connettersi con la gioventù d’oggi.
I do not want to argue about how the topics in the following video are treated, however, like the interviews in the previous videos, but certainly there is a low cultural level and constant manipulation through the use of language and it is certainly not an enlightened dialogue that help to “understand” how to connect with today’s youth.

 

Unico

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *